Seleziona un altro paese
Per favore, leggi le importanti informazioni riportate di seguito prima di continuare sul nostro sito

Lyxor e Lyxor ETF sono nomi utilizzati da Société Générale per identificare rispettivamente le società  di  Asset  Management Lyxor e i prodotti da loro emessi, promossi e/o gestiti.

 

Société Générale è un istituto di credito di diritto francese  autorizzato e controllato in Francia dall’ Autorité de Controle Prudentiel (www.acp.banque-france.fr ), oltre che dall’ Autorité des Marchés Financiers.   Société Générale è autorizzata ad operare in qualità di istituto di credito ed abilitata ad effettuare tutte le operazioni bancarie, nonché abilitata alla prestazione di tutti i servizi d’investimento ad eccezione del servizio di gestione di Sistema Multilaterale di negoziazione, ai sensi delle disposizioni del Code Monétaire et Financier.

 

Société Générale opera in Italia attraverso la succursale di Milano, con domicilio in Via Olona 2, 20123 Milano, Italia. Per informazioni relative a questo sito web: Numero Verde 800 929300 Email: info@etf.it

 

I Lyxor ETFs presentati sul sito www.ETF.it potrebbero essere soggetti a restrizioni per quanto riguarda certe persone o in certi paesi in base alla legislazione locale applicabile alle suddette persone o nei suddetti paesi. E’ responsabilità del cliente assicurarsi di essere autorizzato ad investire nei Lyxor ETFs presentati in questo sito.

 

Gli investitori UK devono fare riferimento a www.lyxoretf.co.uk

Gli investitori Francesi devono fare riferimento a www.lyxoretf.fr

Gli investitori Olandesi devono fare riferimento a www.lyxoretf.nl

Gli investitori Italiani devono fare riferimento a www.lyxoretf.it

Gli investitori Spagnoli devono fare riferimento a www.lyxoretf.es

Gli investitori Austriaci devono fare riferimento a www.lyxoretf.at

Gli investitori Tedeschi devono fare riferimento a www.lyxoretf.de

Gli investitori di Hong Kong devono fare riferimento a www.lyxoretf.hk

Gli investitori Singaporesi devono fare riferimento a www.lyxoretf.sg

Gli investitori Svizzeri devono fare riferimento a www.lyxoretf.ch

Gli investitori Belgi devono fare riferimento a www.lyxoretf.be

 

 

 

 

 

I Lyxor ETFs a cui si fa riferimento in questo sito non sono stati e non saranno registrati sotto il United States Securities Act del 1933 e successive modifiche, e non potranno essere offerti o venduti entro i confini degli Stati Uniti, ad eccezione dei casi di esenzione previsti dal Securities Act, o se nel contesto di una transazione non soggetta agli obblighi di registrazione del Securities Act. Quindi, gli ETF elencati in questo sito internet non potranno essere venduti a cittadini statunitensi o comunque non potranno essere altrimenti trasferiti negli Stati Uniti salvo il caso in cui la transazione di riferimento non sia soggetta ad obblighi di registrazione ai sensi della legge americana.

 

Coloro i quali accedono al sito internet da una giurisdizione nella quale sono vigenti delle restrizioni, dovrebbero informarsi a riguardo, e osservare tali restrizioni.

 

Il presente sito internet non costituisce un offerta o un invito ad acquistare titoli negli Stati Uniti o in qualunque altra giurisdizione in cui simili offerte o inviti non siano autorizzati o a qualunque persona nei confronti della quale sia illegale fare tale offerta o invito. I potenziali utenti del presente sito internet sono invitati a informarsi ed ad osservare tali restrizioni.

 

Questo sito internet ha natura commerciale e non regolamentare. L’accuratezza, la completezza o la rilevanza delle informazioni fornite non è garantita, benchè tali informazioni siano state ricavate da fonti ritenute attendibili. Le informazioni presentate in questo sito internet si basano su dati di mercato in un determinato momento e potrebbero cambiare nel tempo.

 

I Lyxor ETFs descritti nel presente sito non sono adeguati a ogni investiture. L’investitore può perdere fino alla totalità del capitale investito. L’investitore non dovrebbe investire in questi prodotti salvo che ne comprenda pienamente le caratteristiche e il livello di esposizione al rischio. Il valore dei Lyxor ETFs può essere soggetto ad incrementi e riduzioni ed è soggetto a volatilità dovuta a fattori quali variazioni di prezzo degli strumenti sottostanti e dei tassi di interesse. Se il Lyxor ETF è denominato in una valuta diversa dall’indice, è soggetto ad un rischio di cambio.

 

 

 

Prima di ogni investimento in un Lyxor ETF, l’investitore dovrebbe fare la propria valutazione dei rischi dell’investimento sotto il profilo legale, fiscale e contabile, senza fare riferimento alle informazioni fornite in questo sito internet, rivolgendosi, se lo riterrà opportuno, ai propri consulenti specializzati o ad altri professionisti competenti .

Nessuna entità del gruppo Société Générale, potrà essere ritenuta responsabile per le conseguenze finanziarie o di altra natura che potrebbero derivare dall’investimento nei Lxyor ETFs.

 

Prima di ogni eventuale investimento nei Lyxor ETFs si raccomanda di leggere attentamente i Prospetti, i KIID e i Documenti di Quotazione, disponibili sul presente sito e presso Société Générale, Listed Products, via Olona 2, 20123 Milano, in cui sono illustrati in dettaglio i relativi meccanismi di funzionamento, i fattori di rischio ed i costi.

27 set 2021

Podcast: Curare grazie al silenziamento dei geni, con Dicerna Pharmaceuticals

Nell'ultima puntata del nostro podcast One Step Ahead, pensato per aiutarti a preparare il tuo portafoglio alle sfide del futuro, puntiamo i riflettori su Dicerna Pharmaceuticals, una società innovatrice nel campo della medicina genetica nonché una delle società presenti nel nostro ETF Disruptive Technology.

Dicerna Pharmaceuticals è una società biofarmaceutica del Massachusetts specializzata nell'interferenza a RNA (iRNA), una tecnologia rivoluzionaria che permette di individuare e inibire certi geni patogeni per ripristinare la salute dei pazienti e migliorare la loro qualità di vita.

Per comprendere l'iRNA e scoprire cosa ci riserva il futuro della medicina basata sui geni, abbiamo parlato con il dottor Douglas Fambrough, Ph.D., CEO e Presidente di Dicerna. Che si tratti di malattie renali, disturbi neurologici o perfino disturbi legati al consumo di alcol, il dottor Fambrough sostiene che i farmaci basati sui geni potrebbero diventare un approccio sicuro ed efficace per trattare le malattie. Secondo Fambrough, ci troviamo agli inizi di una fase rivoluzionaria per la medicina basata sui geni e l'iRNA è solo una delle tante tecnologie dirompenti destinate a cambiare il futuro della sanità.

Diana

Douglas Fambrough     
Presidente e CEO, 

Dicerna Pharmaceuticals

Di seguito riportiamo alcuni punti salienti dell'episodio. Potete ascoltare l'intero episodio sulla vostra piattaforma preferita (Spotify, Apple Podcasts, Google Podcasts, Stitcher) o direttamente dal sito web di Lyxor ETF:

Libby: Douglas, l'espressione "we interfere" (noi interferiamo) ricorre spesso sul sito web di Dicerna. Potrebbe spiegare ai nostri ascoltatori il suo significato?

Douglas: Con piacere. Abbiamo cercato una frase ad effetto e un po' insolita, che catturasse l'attenzione. A Dicerna, interferiamo con la malattia. Le malattie sconvolgono profondamente la vita delle persone e noi vogliamo interferire con la loro capacità di farlo.

L'espressione è un gioco di parole che richiama il nome della tecnologia che utilizziamo, l'interferenza a RNA, ma serve soprattutto ad attirare l'attenzione e a spiegare che "interferiamo" con la malattia per cercare di far guarire i pazienti.

Libby: Sulle innovazioni in campo genomico e sanitario sono stati versati fiumi di inchiostro e termini quali mRNA, terapia genica ed editing genomico sono comparsi sulle prime pagine di tutti i giornali, soprattutto in relazione ai vaccini contro il Covid-19. Potrebbe illustrarci brevemente le differenze tra questi concetti e spiegarci cosa distingue l'approccio di Dicerna in fatto di silenziamento dei geni?

Douglas: Conosciamo tutti, credo, il macchinario che ogni giorno fa funzionare il nostro corpo. È costituito principalmente da proteine. (...) Ma abbiamo anche un codice genetico, un "insieme di istruzioni", che codifica tutte le informazioni necessarie per fabbricare queste proteine. Il nostro genoma, questo insieme di istruzioni genetiche, può essere paragonato ad un voluminoso ricettario di 20-30 mila pagine, ciascuna delle quali contenente la ricetta per costruire una specifica proteina.

Se ci pensate, portare sul tavolo da cucina un libro così ingombrante, in cui ogni proteina corrisponde ad un piatto preparato, è impossibile. Per fabbricare la proteina occorrerà pertanto fare una copia della pagina che ci interessa e portarla sul piano di lavoro. Tradizionalmente i farmaci erano concepiti per interferire con il macchinario, interagendo con le proteine che vengono fabbricate.

Tutte le tecnologie che ha menzionato, invece, si interessano all'insieme di istruzioni genetiche e si concentrano sul grosso ricettario o sulla copia di una particolare pagina. (…)

  • L'mRNA è la copia di una pagina del ricettario del genoma che è fatta per codificare una proteina specifica. Le società specializzate nell'mRNA si occupano di fornire una copia dall'esterno. Nel caso dei vaccini, forniscono una copia della proteina virale che il nostro organismo poi trasforma nella proteina virale in modo che il nostro sistema immunitario possa riconoscerla. Non è infettiva, perché non abbiamo a che fare con il virus completo, ma si tratta di un meccanismo efficace quando al paziente manca un gene. Permette infatti di rimettere la copia del gene mancante nell'organismo affinché la proteina possa essere fabbricata. Oppure se c'è bisogno che un gene sia più attivo o se c'è carenza di un particolare ormone ecc., è possibile inserirne una copia nell'organismo e produrre maggiori quantità di quell'ormone.

  • Noi facciamo l'opposto. Se un paziente presenta una quantità eccessiva di un particolare gene, la tecnologia dell'interferenza a RNA ostacola la capacità di leggere la copia del gene. Questo meccanismo viene talvolta chiamato silenziamento genico, in quanto impedisce che il gene si trasformi in proteina. Numerose malattie comuni (cardiovascolari, gastriche, autoimmuni, infiammatore,) implicano la presenza di un processo biologico eccessivo. (…) 

Le altre tecnologie che ha menzionato (terapia genica, editing genomico) agiscono sull'insieme di istruzioni stesso. L'insieme di istruzioni è permanente, mentre le copie sono provvisorie. Pertanto, quando si interviene a livello di copie, con l'mRNA o l'interferenza a RNA, l'effetto dura per un po', quindi viene meno e occorre somministrare nuovamente il farmaco. Le tecnologie che lavorano sul set di istruzioni, invece, sono permanenti e durano tutta la vita, ragion per cui bisogna stare molto attenti.

  • La terapia genica, come viene comunemente chiamata, consiste sostanzialmente nell'inserire una nuova pagina nel genoma. Di conseguenza, se una delle pagine manca o viene danneggiata e smette di funzionare correttamente, è possibile inserire una nuova pagina e una pagina supplementare a sostituzione di quella difettosa. Si tratta di un approccio particolarmente efficace per le malattie genetiche, quando manca un gene o una persona eredita una copia difettosa di un gene da entrambi i genitori. (…)

  • L'ultima tecnologia, quella più recente e per la quale al momento non vi sono ancora prodotti approvati a differenza delle altre tre, è l'editing genomico. Si tratta di un meccanismo che permette di entrare nelle singole pagine e modificare letteralmente le parole. Un semplice metodo di modifica consiste nel cancellare delle cose, o ad esempio prendere una pagina e distruggerla. È un po' come l'interferenza a RNA, nel senso che si disattiva il gene rompendolo a livello dell'insieme di istruzioni. E l'effetto è permanente. (…) Un altro modo per farlo, leggermente più complicato e ad uno stadio più precoce del processo di sviluppo tecnologico, consiste nel correggere un errore. Si prende una pagina scritta in modo non corretto e si corregge il codice. (…)

Libby: Cosa può dirci del potenziale di Dicerna a trattare patologie diverse da quelle a carico del fegato?

Douglas: Per una serie di ragioni, il fegato è il tessuto più efficace da trattare con l'interferenza a RNA. Ma avendo capito come far funzionare e ottimizzare questo meccanismo nel fegato abbiamo appreso come potremmo modificare e affinare la tecnologia in modo da applicarla ad altri tessuti dell'organismo, come il tessuto polmonare, il tessuto adiposo nonché tessuti o cellule che fanno parte del sistema immunitario. E questo apre la strada ad un'enorme varietà di applicazioni.

Inoltre, se si tiene conto delle applicazioni al sistema nervoso centrale per patologie come il dolore cronico o malattie neurodegenerative quali l'Alzheimer o il Parkinson, le applicazioni della tecnologia sono decisamente troppo numerose per Dicerna da sola.

Per entrare in queste altre aree terapeutiche, alcune delle quali sono estremamente vaste ed esulano dalla nostra capacità, collaboriamo con società come Roche, Eli Lilly e Novo Nordisk. Per esempio, stiamo lavorando con Roche, una grande multinazionale di portata globale, per sviluppare un programma di trattamento del virus dell'epatite B, che colpisce centinaia di milioni di pazienti in tutto il mondo.

Segui il resto della conversazione collegandoti alla puntata integrale su One Step Ahead.

Il podcast contiene dichiarazioni previsionali e i risultati effettivi potrebbero essere sostanzialmente diversi; ti invitiamo a visionare i "Fattori di rischio" tra gli ultimi SEC Filings di Dicerna.


Gli ETF in evidenza

Al momento della registrazione di questo podcast, Dicerna Pharmaceuticals era un titolo detenuto all’interno di Lyxor MSCI Disruptive Technology ESG Filtered (DR) UCITS ETF (ticker Bloomberg: UNIC), conforme all’articolo 8 della normativa SFDR.

Anche il gigante svizzero del settore farmaceutico Roche, con cui Dicerna ha collaborato a una terapia RNAi per il trattamento del virus dell'epatite B, è un titolo presente nel nostro ETF Disruptive Technology.

Scopri di piu sui nostri ETF Tematici

Questo podcast è a mero scopo informativo e non deve essere considerato come un consiglio di investimento e/o un'offerta di acquisto di prodotti finanziari. Lyxor International Asset Management, proprietaria del marchio Lyxor ETF, non sostiene o promuove in alcun modo alcuna società o titolo menzionato in questo podcast. Le opinioni e le idee espresse al momento della registrazione di questo podcast non riflettono necessariamente le opinioni e le idee di Lyxor ETF o della sua società di appartenenza, Societe Generale, e possono variare di volta in volta.

Risk Warning

This document is for the exclusive use of investors acting on their own account and categorised either as “Eligible Counterparties” or “Professional Clients” within the meaning of Markets in Financial Instruments Directive 2014/65/EU. These products comply with the UCITS Directive (2009/65/EC). Société Générale and Lyxor International Asset Management (LIAM) recommend that investors read carefully the “investment risks” section of the product’s documentation (prospectus and KIID). The prospectus and KIID are available free of charge on www.lyxoretf.com, and upon request to client-services-etf@lyxor.com.

Except for the United-Kingdom, where this communication is issued in the UK by Lyxor Asset Management UK LLP, which is authorized and regulated by the Financial Conduct Authority in the UK under Registration Number 435658, this communication is issued by Lyxor International Asset Management (LIAM), a French management company authorized by the Autorité des marchés financiers and placed under the regulations of the UCITS (2014/91/EU) and AIFM (2011/61/EU) Directives. Société Générale is a French credit institution (bank) authorised by the Autorité de contrôle prudentiel et de résolution (the French Prudential Control Authority).Lyxor International Asset Management (LIAM) is registered in the public register of the Netherlands Authority for the Financial Markets (Autoriteit Financiële Markten) as a manager (beheerder) of a UCITS. (FOR NL BLOG DIICLAIMER)

The products mentioned are the object of market-making contracts, the purpose of which is to ensure the liquidity of the products on the London Stock Exchange, assuming normal market conditions and normally functioning computer systems. Units of a specific UCITS ETF managed by an asset manager and purchased on the secondary market cannot usually be sold directly back to the asset manager itself. Investors must buy and sell units on a secondary market with the assistance of an intermediary (e.g. a stockbroker) and may incur fees for doing so. In addition, investors may pay more than the current net asset value when buying units and may receive less than the current net asset value when selling them. Updated composition of the product’s investment portfolio is available on www.lyxoretf.com. In addition, the indicative net asset value is published on the Reuters and Bloomberg pages of the product, and might also be mentioned on the websites of the stock exchanges where the product is listed.

Prior to investing in the product, investors should seek independent financial, tax, accounting, and legal advice. It is each investor’s responsibility to ascertain that it is authorised to subscribe, or invest into this product. This document is of a commercial nature and not of a regulatory nature. This material is of a commercial nature and not a regulatory nature. This document does not constitute an offer, or an invitation to make an offer, from Société Générale, Lyxor Asset Management (together with its affiliates, Lyxor AM) or any of their respective subsidiaries to purchase or sell the product referred to herein.

Research disclaimer

Lyxor International Asset Management (“LIAM”) or its employees may have or maintain business relationships with companies covered in its research reports. As a result, investors should be aware that LIAM and its employees may have a conflict of interest that could affect the objectivity of this report. Investors should consider this report as only a single factor in making their investment decision. Please see appendix at the end of this report for the analyst(s) certification(s), important disclosures, and disclaimers. Alternatively, visit our global research disclosure website www.lyxoretf.com/compliance.

Conflicts of interest

This research contains the views, opinions, and recommendations of Lyxor International Asset Management (“LIAM”) Cross Asset and ETF research analysts and/or strategists. To the extent that this research contains trade ideas based on macro views of economic market conditions or relative value, it may differ from the fundamental Cross Asset and ETF Research opinions and recommendations contained in Cross Asset and ETF Research sector or company research reports and from the views and opinions of other departments of LIAM and its affiliates. Lyxor Cross Asset and ETF research analysts and/or strategists routinely consult with LIAM sales and portfolio management personnel regarding market information including, but not limited to, pricing, spread levels and trading activity of ETFs tracking equity, fixed income, and commodity indices. Trading desks may trade, or have traded, as principal on the basis of the research analyst(s) views and reports. Lyxor has mandatory research policies and procedures that are reasonably designed to (i) ensure that purported facts in research reports are based on reliable information and (ii) to prevent improper selective or tiered dissemination of research reports. In addition, research analysts receive compensation based, in part, on the quality and accuracy of their analysis, client feedback, competitive factors and LIAM’s total revenues including revenues from management fees and investment advisory fees and distribution fees.

Connect with us on linkedin