Seleziona un altro paese
Benvenuti
Per favore, leggi le importanti informazioni riportate di seguito prima di continuare sul nostro sito

Lyxor e Lyxor ETF sono nomi utilizzati da Société Générale per identificare rispettivamente le società  di  Asset  Management Lyxor e i prodotti da loro emessi, promossi e/o gestiti.

 

Société Générale è un istituto di credito di diritto francese  autorizzato e controllato in Francia dall’ Autorité de Controle Prudentiel (www.acp.banque-france.fr ), oltre che dall’ Autorité des Marchés Financiers.   Société Générale è autorizzata ad operare in qualità di istituto di credito ed abilitata ad effettuare tutte le operazioni bancarie, nonché abilitata alla prestazione di tutti i servizi d’investimento ad eccezione del servizio di gestione di Sistema Multilaterale di negoziazione, ai sensi delle disposizioni del Code Monétaire et Financier.

 

Société Générale opera in Italia attraverso la succursale di Milano, con domicilio in Via Olona 2, 20123 Milano, Italia. Per informazioni relative a questo sito web: Numero Verde 800 929300 Email: info@etf.it

 

I Lyxor ETFs presentati sul sito www.ETF.it potrebbero essere soggetti a restrizioni per quanto riguarda certe persone o in certi paesi in base alla legislazione locale applicabile alle suddette persone o nei suddetti paesi. E’ responsabilità del cliente assicurarsi di essere autorizzato ad investire nei Lyxor ETFs presentati in questo sito.

 

Gli investitori UK devono fare riferimento a www.lyxoretf.co.uk

Gli investitori Francesi devono fare riferimento a www.lyxoretf.fr

Gli investitori Olandesi devono fare riferimento a www.lyxoretf.nl

Gli investitori Italiani devono fare riferimento a www.lyxoretf.it

Gli investitori Spagnoli devono fare riferimento a www.lyxoretf.es

Gli investitori Austriaci devono fare riferimento a www.lyxoretf.at

Gli investitori Tedeschi devono fare riferimento a www.lyxoretf.de

Gli investitori di Hong Kong devono fare riferimento a www.lyxoretf.hk

Gli investitori Singaporesi devono fare riferimento a www.lyxoretf.sg

Gli investitori Svizzeri devono fare riferimento a www.lyxoretf.ch

Gli investitori Belgi devono fare riferimento a www.lyxoretf.be

 

 

 

 

 

I Lyxor ETFs a cui si fa riferimento in questo sito non sono stati e non saranno registrati sotto il United States Securities Act del 1933 e successive modifiche, e non potranno essere offerti o venduti entro i confini degli Stati Uniti, ad eccezione dei casi di esenzione previsti dal Securities Act, o se nel contesto di una transazione non soggetta agli obblighi di registrazione del Securities Act. Quindi, gli ETF elencati in questo sito internet non potranno essere venduti a cittadini statunitensi o comunque non potranno essere altrimenti trasferiti negli Stati Uniti salvo il caso in cui la transazione di riferimento non sia soggetta ad obblighi di registrazione ai sensi della legge americana.

 

Coloro i quali accedono al sito internet da una giurisdizione nella quale sono vigenti delle restrizioni, dovrebbero informarsi a riguardo, e osservare tali restrizioni.

 

Il presente sito internet non costituisce un offerta o un invito ad acquistare titoli negli Stati Uniti o in qualunque altra giurisdizione in cui simili offerte o inviti non siano autorizzati o a qualunque persona nei confronti della quale sia illegale fare tale offerta o invito. I potenziali utenti del presente sito internet sono invitati a informarsi ed ad osservare tali restrizioni.

 

Questo sito internet ha natura commerciale e non regolamentare. L’accuratezza, la completezza o la rilevanza delle informazioni fornite non è garantita, benchè tali informazioni siano state ricavate da fonti ritenute attendibili. Le informazioni presentate in questo sito internet si basano su dati di mercato in un determinato momento e potrebbero cambiare nel tempo.

 

I Lyxor ETFs descritti nel presente sito non sono adeguati a ogni investiture. L’investitore può perdere fino alla totalità del capitale investito. L’investitore non dovrebbe investire in questi prodotti salvo che ne comprenda pienamente le caratteristiche e il livello di esposizione al rischio. Il valore dei Lyxor ETFs può essere soggetto ad incrementi e riduzioni ed è soggetto a volatilità dovuta a fattori quali variazioni di prezzo degli strumenti sottostanti e dei tassi di interesse. Se il Lyxor ETF è denominato in una valuta diversa dall’indice, è soggetto ad un rischio di cambio.

 

 

 

Prima di ogni investimento in un Lyxor ETF, l’investitore dovrebbe fare la propria valutazione dei rischi dell’investimento sotto il profilo legale, fiscale e contabile, senza fare riferimento alle informazioni fornite in questo sito internet, rivolgendosi, se lo riterrà opportuno, ai propri consulenti specializzati o ad altri professionisti competenti .

Nessuna entità del gruppo Société Générale, potrà essere ritenuta responsabile per le conseguenze finanziarie o di altra natura che potrebbero derivare dall’investimento nei Lxyor ETFs.

 

Prima di ogni eventuale investimento nei Lyxor ETFs si raccomanda di leggere attentamente i Prospetti, i KIID e i Documenti di Quotazione, disponibili sul presente sito e presso Société Générale, Listed Products, via Olona 2, 20123 Milano, in cui sono illustrati in dettaglio i relativi meccanismi di funzionamento, i fattori di rischio ed i costi.

Utilizziamo dei cookies per assicurarci che il nostro sito web funzioni regolarmente e per raccogliere statistiche riguardo agli utenti, così da poter migliorare il sito. Se continuate a visitare il sito, accetterete l’utilizzo dei cookies. Se volete saperne di più, o modificare le vostre impostazioni sui cookies:Clicca qui

PER INFORMAZIONI

  • Il 1° novembre 2012 è entrato in vigore il Regolamento (UE) N. 236/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio relativo alle vendite allo scoperto e a taluni aspetti dei credit default swap.
  • Il Regolamento richiede ai soggetti che detengono posizioni nette corte in azioni o titoli di Stato di entità pari o superiori a determinate soglie di comunicare tali posizioni all’Autorità competente entro le ore 15.30 del giorno di negoziazione successivo a quello nel quale è stata raggiunta la soglia rilevante.
  • Per le azioni, la soglia di comunicazione è fissata allo 0,2% del capitale sociale dell’emittente azionario e ogni successiva variazione dello 0,1%. Il Regolamento prevede che le posizioni nette corte in azioni di entità pari o superiori allo 0,5% del capitale sociale debbano essere pubblicate.
  • Per i titoli di Stato e i CDS sul debito sovrano il Regolamento introduce:
    1. l'obbligo di segnalazione alle autorità competenti di posizioni nette corte individuali su debito sovrano di importo rilevante (art. 7);
    2. il divieto di effettuare vendite allo scoperto in assenza della disponibilità dei titoli, nonché il divieto di assumere posizioni uncovered su credit default swap su emittenti sovrani (artt. 13, 14);
  • L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) pubblica sul proprio sito www.esma.europa.eu le soglie di notifica per i titoli del debito sovrano di ciascuno Stato membro.
  • Il Regolamento introduce un regime di esenzioni per market maker e primary dealer.
  • In base a quanto previsto dal nuovo articolo 4-ter del TUF (d.lgs 58/1998), introdotto con il Decreto Sviluppo (d.l. 179/2012), la Banca d'Italia e la Consob sono le autorità competenti per ricevere le notifiche, attuare le misure ed esercitare le funzioni e i poteri ordinari previsti dal Regolamento; il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) è l'autorità competente per i poteri di intervento in circostanze eccezionali, da esercitare su proposta della Banca d'Italia, sentita la Consob.
  • In particolare, alla Banca d'Italia dovranno essere effettuate le notifiche delle posizioni corte nette sul debito sovrano e le notifiche da parte dei market maker italiani e degli operatori principali autorizzati in titoli di Stato che intendono avvalersi delle esenzioni.
  • Per ciò che concerne le azioni, qualsiasi persona fisica o giuridica per la quale l'Italia è lo Stato membro di origine – ossia, è residente in Italia - è tenuta ad effettuare alla Consob la notifica per l'utilizzo dell'esenzione in qualità di market maker; inoltre, qualsiasi persona fisica o giuridica, ovunque residente, è tenuta ad effettuare alla Consob le segnalazioni (ove siano superate le soglie previste dalla normativa) delle posizioni nette corte riferibili ad emittenti le cui azioni hanno, quale mercato principale, un mercato regolamentato italiano o per le quali la sede di negoziazione alla quale sono state ammesse a negoziazione per la prima volta è un sistema multilaterale di negoziazione italiano.
  • Per i dettagli si rimanda ai siti internet www.consob.it , www.bancaditalia.it e www.esma.europa.eu
  • Si osservi che ai fini del calcolo della posizione netta corta concorrono anche le esposizioni (corte e lunghe) assunte indirettamente attraverso l’acquisto di ETF (short, double short, long e leverage) che replichino indici che includano azioni o titoli del debito sovrano secondo criteri ragionevoli, sulla base delle informazioni pubblicamente disponibili circa la composizione dei pertinenti indici.
  • Si consideri ad esempio che l’acquisto di un ETF Short (-1x) o Double Short (-2x) su un indice azionario / obbligazionario produce una posizione corta sui titoli di stato / azioni che costituiscono l’indice replicato dall’ETF, mentre l’acquisto di un ETF Long (+1x) o Leverage (+2x) produce una posizione lunga sui titoli di stato / azioni che costituiscono l’indice replicato dall’ETF.
  • Per informazioni circa l’indice replicato dagli ETF si rinvia ai documenti “Prospetto”, “KIID” e “Documento di Quotazione” e/o al documento “Aggiornamento Mensile” presente sul sito www.ETF.it (nella sezione dedicata al singolo ETF). Per richiedere informazioni è possibile contattare il Numero Verde 800 92 93 00 oppure scrivere all’indirizzo e-mail info@ETF.it.